Sicurezza nel territorio

Da alcuni anni ormai anche il nostro territorio è interessato da fenomeni sempre più frequenti di delinquenza comune e dalla piaga della prostituzione, in particolare da quella maschile, la via Traversagna è diventata sempre di più la vetrina di viados.

Il problema non interessa solo il traffico sulla strada che è gia di per se pericoloso, ma anche tutta la zona circostante compreso alcune strade di Migliarino e i dintorni di Nodica.

Questo territorio del quale andiamo orgogliosi ,interessato dalla presenza di un Parco Naturale di notevole IMPORTANZA, viene ricordato molto di più per la presenza di prostitute ( nella Zona di Migliarino ) e  conosciuto come spiaggia per nudisti ( Marina di Vecchiano ) di coppie e guardoni .

Sicuramente mancano leggi serie che permettano l’eliminazione sulle strade di questo pietoso spettacolo, ma è anche vero che non si investono risorse nella preparazione professionale e materiale di personale idoneo per controllare le zone interessate, non sempre si tratta di carenza di personale ma , di scelte politico-amministrative, la scelta di investire quasi esclusivamente sul controllo stradale è certamente giusta ma non può essere condivisa, si può e si deve anche organizzare un controllo serrato nelle zone interessate, concordando servizi anche con le altre forze di Polizia, ma si deve anche controllare il territorio nella sua totalità.

Le frazioni sono quasi abbandonate, Marina di Vecchiano dal mese di Settembre al mese di Giugno è territorio abbandonato nella mani di nessuno.

E’ indispensabile organizzare la Polizia Municipale (con corsi di difesa personale e di uso delle armi ) affinché possano essere effettuati servizi frequenti e continuativi anche di notte, si rende necessario istituire un terzo turno e come si ipotizzava in precedenza dare maggiore spazio ai controlli di Pubblica Sicurezza che al Codice della Strada; si può e si deve fare in modo che i cittadini si sentano più sicuri sia durante il giorno che nelle ore notturne.

Dobbiamo poter tornare a frequentare le strade della bonifica senza dover guardare dove si cammina o svoltare quando si vede una auto parcheggiata.

Dobbiamo avere la tranquillità di passeggiare sulla Via del Balipedio o sulla spiaggia del Lido di Migliarino senza essere affiancati da auto o seguiti da personaggi di dubbiosa appartenenza.

Sappiamo che la tranquillità dei cittadini può e deve essere garantita, le Autorità locali possono ma soprattutto DEVONO attivare tutte loro forze organizzando le risorse umane – finanziarie – e culturali per poter ricreare un ambiente sereno e condiviso da tutti. Ione Orsini   

 

Sicurezza nel territorioultima modifica: 2008-05-19T17:20:00+02:00da psixvecchiano
Reposta per primo quest’articolo